L’oro accessibile dei Vittimuli. Alla scoperta della Bessa!

Un viaggio nella Storia, alla scoperta dell’attività mineraria degli antichi romani attraverso visite e dimostrazioni pratiche! Dal tempo degli antichi romani al moderno Klondike biellese, accompagnati e guidati in un viaggio da ricordare.

La Bessa

Un immenso mare di ciottoli accatastati come dune del deserto; tra un cumulo e l'altro ("ciapei") lunghi valloni ("bunde") ricoperti di folta vegetazione. La Bessa, con questo aspetto alquanto inconsueto, quasi lunare, deve la sua origine ad un'antica attività estrattiva finalizzata alla ricerca dell'oro. Istituita nel 1985 come Riserva Naturale Speciale della Regione Piemonte, estesa per circa 7 km quadrati, la Bessa, non può essere apprezzata senza conoscere, almeno a grandi linee, gli eventi geologici e storici che l'hanno generata. Proprio per questo proponiamo una giornata alla sua esplorazione e scoperta, accompagnati da una guida esperta del territorio, per apprezzarne non solo gli aspetti storico-culturali, ma anche le tradizioni e l’archeologia. Nella tradizione locale è rimasta la pratica della ricerca artigianale dell'oro. Oltre a ciò, il pregio naturalistico dell'area risiede nella grande variabilità delle specie botaniche presenti anche rare, e per la ricchezza della fauna entomologica.

Per il programma e altre informazioni si rimanda all'allegato.

Il pacchetto è stato progettato e realizzato anche per rispondere alle esigenze di persone con disabilità. Si prega comunque di contattare il Tour Operator per maggiori informazioni.

 

Per informazioni dettagliate:

Sentieri di Anthora Tour Operator: Via Fra Dolcino 11 – 13854 Quaregna – F. 0150153462 – www.anthora.it – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Attachments:
Download this file (Biella 2.pdf)Alla scoperta della Bessa[ ]